Ultimi 10 provvedimenti Unijuris

Subscribe to feed Ultimi 10 provvedimenti Unijuris
Aggiornato: 1 ora 49 min fa

Corte di Cassazione (13471/2022) – Costituisce effetto diretto di una transazione fiscale conclusa in costanza di un ricorso per cassazione avverso una sentenza avente lo stesso oggetto, la declaratoria di cessazione della materia del contendere.

Ven, 03/06/2022 - 17:15

Corte di Cassazione, Sez. V tributaria, 29 aprile 2022, n. 13471 – Pres. Ernestino Luigi Bruschetta, Rel. Salvatore Leuzzi.

Data di riferimento: 29/04/2022

Corte di Cassazione (15246/2022) – Esdebitazione: considerazioni in tema di presupposti di riconoscibilità di quel beneficio a favore, in particolare, del socio illimitatamente responsabile dichiarato fallito in estensione ex art. 147 L.F.

Mer, 01/06/2022 - 15:25

Corte di Cassazione, Sez. I civ., 12 maggio 2022, n. 15246 – Pres. Francesco A. Genovese, Rel. Francesco Terrusi.

Data di riferimento: 12/05/2022

Tribunale di Bologna – Sovraindebitamento ed accordo di composizione della crisi: con riferimento ai crediti iscritti a ruolo va riconosciuta ai soli Enti impositori la legittimazione all'espressione del voto.

Mer, 01/06/2022 - 09:25

Tribunale Ordinario di Bologna, Sez. IV civ. e proc. concorsuali, 29 aprile 2022 – Giudice Maurizio Atzori.

Sovraindebitamento – Accordo di composizione della crisi – Crediti iscritti a ruolo – Legittimazione al voto – Riconoscibilità solo agli Enti impositori – Agenzia delle Entrate – Riscossione  - Legittimazione limitata ai soli crediti per aggio e spese di riscossione.

Data di riferimento: 29/04/2022

Corte di Cassazione (12841/2022) – Bancarotta fraudolenta: presupposti perché venga riconosciuta la responsabilità penale dell'amministratore di diritto che figuri essere stato un mero prestanome e del liquidatore di una società poi fallita.

Mer, 01/06/2022 - 09:21

Corte di Cassazione, Sez. V pen., 05 aprile 2022. n. 12841 – Pres. Giuseppe De Marzio, Rel. Michele Romano.

Bancarotta fraudolenta – Distrazione, occultamento, dissimulazione, distruzione o occultamento di beni di società poi fallita – Comportamenti ascrivibili all'amministrazione di fatto – Amministratore di diritto che funga da prestanome – Condotta omissiva - Consapevolezza o accettazione del rischio della consumazione di reati - Dolo generico o eventuale - Responsabilità penale a lui estensibile.

Data di riferimento: 05/04/2022

Tribunale di Siracusa – Fallimento e insinuazione al passivo: effetti della mancanza di data certa nella documentazione contrattuale prodotta da una banca in sede di insinuazione al passivo.

Mar, 31/05/2022 - 09:45

Tribunale di Siracusa, Sez.I civ. - Settore Proc. Concorsuali, 12 maggio 2022 (data della pronuncia) – Pres. Veronica Milone, Rel. Federico Maida, Giud. Nicoletta Rusconi.

Fallimento di un correntista – Saldo negativo di un conto corrente- Istituto bancario - Insinuazione al passivo - Utilizzo degli estratti di saldo conto – Mancata contestazione da parte del cliente - Prova non valida.

Data di riferimento: 12/05/2022

Corte di Cassazione (9743/2022) – Fallimento: perché possano risultare esenti da revocatoria gli atti esecutivi di un piano attestato devono essere considerati dal giudice, con giudizio ex ante, idonei a consentire il risanamento dell'impresa.

Lun, 30/05/2022 - 16:14

Corte di Cassazione, Sez. I civ., 25 marzo 2022, n. 9743 – Pres. Francesco A. Genovese, Rel. Francesco Terrusi.

Piano attestato di risanamento dell'impresa – Atti esecutivi di quello posti in essere prima del fallimento – Esenzione da revocatoria – Idoneità del piano a consentire tale effetto –  Riscontro positivo ex ante da eseguirsi parte del giudice – Presupposto necessario.

Data di riferimento: 25/03/2022

Corte di Cassazione (14589/2022) – Applicabilità del principio di non contestazione (art. 115 c.p.c.) al curatore costituito nel giudizio di opposizione allo stato passivo.

Lun, 30/05/2022 - 09:32

Cass., Sez. 1, 9 maggio 2022, n. 14589, Pres. Scaldaferri, Est. Nazzicone

Principio di non contestazione ex art. 115 c.p.c. – Applicabilità al Curatore costituito nel giudizio di opposizione allo stato passivo.

Data di riferimento: 09/05/2022

Tribunale di Venezia – Sovraindebitamento e liquidazione dei beni: l'assenza di atti in frode costituisce requisito necessario per l'accesso a quella procedura non essendovi incompatibilità tra gli artt. 14 quinquies e decies della L. 3/2012.

Ven, 27/05/2022 - 12:03

Tribunale Ordinario di Venezia, Sez. I, 14 aprile 2022 – Pres. Rel. Martina Gasparini, Giud. Tania Vettore e Giulia Paolini.

Sovraindebitamento – Procedura di liquidazione dei beni - Fattibilità – Assenza di atti in frode – Requisito tuttora richiesto – Intervenuta abrogazione tacita e/o implicita - Esclusione.

Data di riferimento: 14/04/2022

Corte di Cassazione (12759/2022) – Procedura fallimentare tedesca e diritto del creditore erariale di procedere all'iscrizione a ruolo ed emettere la conseguente cartella di pagamento.

Ven, 27/05/2022 - 09:53

Cass., Sez. 5, 21 aprile 2022, n. 12759, Pres. Virgilio, Est. Perrino

Pendenza di procedura fallimentare tedesca - Iva non pagata e aggio per la riscossione - Formazione di cartella di pagamento - Idoneità ai fini dell’insinuazione al passivo - Atto esecutivo - Esclusione.

Data di riferimento: 21/04/2022

Tribunale di Bologna – Sovraindebitamento e accordo con i creditori: la previsione della presenza di “finanza esterna” può rilevare in sede di cram-down fiscale.

Ven, 27/05/2022 - 09:22

Tribunale di Bologna, Sez. I civ. e proc. concorsuali, 17 maggio 2022 (data della pronuncia) – Giudice Antonella  Rimondini.

Sovraindebitamento – Accordo di composizione – Voto negativo espresso dall’Amministrazione Finanziaria – Giudizio c.d. di cram down – Requisito necessario, in particolare, della maggiore convenienza di quella procedura rispetto a quella liquidatoria – Incidenza della presenza di “finanza esterna”.

Data di riferimento: 17/05/2022

Tribunale di Verona – Sovraindebitamento e procedura di accordo di composizione della crisi proposta in ambito familiare: previsione della cessione di una quota ereditaria indivisa.

Gio, 26/05/2022 - 15:57

Tribunale Ordinario di Verona, Sez. II civ., 02 maggio 2022 (data della pronuncia) – Giudice designato Cristiana Bottazzi.

Sovraindebitamento – Accordo con i creditori – Procedura proposta in ambito familiare -  Cessione di una quota ereditaria indivisa – Previsione – Ammissibilità – Conseguenze – Beni che risultano ipotecati – Assenza di pregiudizio per il creditore prelatizio – Fondamento.

Data di riferimento: 02/05/2022

Tribunale di Modena –Esdebitazione del debitore incapiente: il requisito della “ meritevolezza” costituisce elemento imprescindibile per poter avere accesso a quel beneficio.

Gio, 26/05/2022 - 15:47

Tribunale di Modena, Sez. III civ., 02 marzo 2022 (data della pronuncia)- Pres. Emilia Salvatore, Rel. Carlo Bianconi, Giud. Giulia Lucchi.

Esdebitazione del debitore incapiente – Istanza di accesso a quella procedura – Requisito della “meritevolezza” - Imprescindibilità – Debitore istante - Omesso reiterato pagamento delle imposte sul reddito, dei tributi e dei contributi – Comportamento privo di una possibile giustificazione - Rigetto della domanda.

Data di riferimento: 02/03/2022

Corte di Cassazione (12115/2022) – Descrizione elittica ed incompleta di un’operazione di leveraged buy out o fusione per indebitamento e revoca ex art. 173 l.f. dell’ammissione alla procedura di concordato preventivo.

Gio, 26/05/2022 - 09:43

Cass., Sez. 1, 13 aprile 2022, n. 12115, Pres. Genovese, Est. Vella

Concordato preventivo - Ammissione - Operazione di leveraged buy out o fusione per indebitamento - Descrizione ellittica ed incompleta - Revoca ex art. 173 L. fall. per idoneità a pregiudicare il consenso informato dei creditori.

Data di riferimento: 13/04/2022

Tribunale di Milano – Non risulta proponibile un reclamo avverso il provvedimento mediante il quale il giudice delegato, in attesa della pronuncia del decreto definitivo, provveda a liquidare provvisoriamente un compenso al legale della procedura.

Gio, 26/05/2022 - 09:14

Tribunale di Milano, Sez. II civ., 28 aprile 2022 (data della pronuncia) – Pres. Rel. Sergio Rossetti, Giudici Luca Giani e Rosa Grippo.

Data di riferimento: 28/04/2022

Tribunale di Ancona – L'accesso alla procedura di liquidazione dei beni è ammissibile anche quando viene messo a disposizione dei creditori il ricavato della vendita di immobili effettuata nel corso di una esecuzione pendente.

Gio, 26/05/2022 - 09:08

Tribunale di Ancona, Sez. II civ., 28 marzo 2022 (data della pronuncia) – Giudice delegato Maria Letizia Mantovani.

Sovraindebitamento - Liquidazione del Patrimonio - Procedura esecutiva immobiliare pendente - Intervenuta aggiudicazione del bene pignorato - Progetto di distribuzione già predisposto – Ricavato non ancora assegnato al creditore – Sospensione della procedura esecutiva ex art. 14 quinquies L. 3/2012 – Soggetto sovraindebitato - Messa a disposizione dei creditori del ricavato - Ammissibilità.

Data di riferimento: 28/03/2022

Corte di Cassazione (3804/2022) – Contemporanea pendenza di un'azione di responsabilità intentata dal curatore nei confronti di un sindaco della fallita e dell'opposizione da questi proposta avverso la mancata ammissione al passivo di un suo credito.

Mer, 25/05/2022 - 09:34

Corte di Cassazione, Sez. VI civ. - 2, 07 febbraio 2022, n. 3804 – Pres. Lorenzo Orilia, Rel. Rossana Giannaccari.

Fallimento – Sindaco della società fallita – Credito a titolo di compenso – Azione di responsabilità intentata dal curatore nei suoi confronti - Opposizione allo stato passivo instaurata dal sindaco - Ammissione del credito con riserva –  Sospensione necessaria del giudizio di opposizione – Esclusione di entrambe quelle alternative – Fondamento.

Data di riferimento: 07/02/2022

Corte di Cassazione (10648/2022) – Considerazioni in tema di responsabilità solidale del cessionario di un'azienda per debiti tributari della società cedente come cancellata dal registro delle imprese.

Mar, 24/05/2022 - 16:50

Corte di Cassazione, Sez. V tributaria, 01 aprile 2022, n. 10648 – Pres. Biagio Virgilio, Rel. Giancarlo Triscari.

Data di riferimento: 01/04/2022

Corte d'Appello di Ancona – Revocatoria ordinaria proposta dal curatore ai sensi dell'art. 2901 c.c.: necessario rispetto del termine quinquennale di prescrizione dalla stipula dell'atto e non anche di quello triennale di decadenza ex art. 69 bis L.F.

Lun, 23/05/2022 - 17:47

Corte d'Appello di Ancona, Sez. II civ., 25 settembre 2021 – Pres. Guido Federico, Cons. Rel. Filomena Ruta, Cons. Stefano Formiconi.

Fallimento – Revocatoria ordinaria e revocatoria fallimentare – Differente competenza e tempistica - Proponibilità dell'una e/o dell'altra da parte dal curatore – Azione ex art. 2901 c.c. - Assoggettabilità al termine di prescrizione di 5 anni dalla stipula dell'atto – Applicazione anche del termine triennale ex art. 69 bis L.F. - Esclusione.

Data di riferimento: 25/09/2021

Tribunale di Prato –Fallimento e insinuazione ultratardiva di un credito al passivo: spetta al giudice delegato apprezzare i motivi per cui il ritardo può considerarsi, dal lato del creditore istante, allo stesso non imputabile.

Lun, 23/05/2022 - 12:15

Tribunale di Prato, 13 dicembre 2021 – Giudice Raffaella Brogi.

Fallimento – Insinuazione tardiva al passivo – Proponibilità entro l'anno dalla dichiarazione di esecutività dello stato passivo – Insinuazione ultratardiva – Ammissibilità solo in caso di ritardo non imputabile – Valutazione rimessa al giudice delegato.

Data di riferimento: 13/12/2021

Pagine