Giurisprudenza Fallimentare

Corte di Cassazione (28192/2020) – Passività tributarie superiori al limite di Euro 30.000 portate da un avviso di accertamento conosciuto dal destinatario e fallibilità dello stesso. Questione sollevata in cassazione e decisione della Corte.

Ultimi 10 provvedimenti Unijuris - Mer, 10/02/2021 - 09:46

Corte di Cassazione, Sez. I civ., 10 dicembre 2020, n. 28192 – Pres. Carlo De Chiara, Rel. Francesco Terreusi.

Dichiarazione di fallimento - Debiti tributari portati da un avviso di accertamento – Ammontare superiore ad euro 30.000 -  Rilevanza al fine del riscontro dell'esposizione debitoria di cui all'art. 15, comma 9, l.fall. - Iscrizione a ruolo e trasmissione all'agente della riscossione – Operazioni non ancora effettuate – Irrilevanza - Fallibilità.

Data di riferimento: 10/12/2020

Corte di Cassazione (27940/2020) - Fallimento e opposizione allo stato passivo: proponibilità di nuove eccezioni da parte del curatore.

Ultimi 10 provvedimenti Unijuris - Mer, 10/02/2021 - 09:41

Corte di Cassazione, Sez. I civ., 07 dicembre 2020, n. 27940 – Pres. Magda Cristiano, Rel. Massimo Ferro.

Data di riferimento: 07/12/2020

Tribunale di Mantova – Concordato preventivo: 1) criteri di formazione delle classi; 2) effetti della mancanza dei beni sui quali i creditori potrebbero esercitare privilegi speciali; 3) efficacia nei confronti dei soci illimitatamente responsabili.

Ultimi 10 provvedimenti Unijuris - Mer, 10/02/2021 - 09:35

Tribunale di Mantova, 07 gennaio 2021 (data della pronuncia) – Pres. Andrea Gilbelli, Rel. Mauro Pietro Bernardi.

Concordato preventivo – Formazione delle classi – Validità -  Criteri sufficienti cui attenersi.

Concordato liquidatorio – Creditori con privilegio speciale – Mancanza dei beni su cui avvalersi –  Perdita del diritto all'antergazione - Riconoscimento del diritto di voto.

Data di riferimento: 07/01/2021

Corte di Cassazione (366/2021) – Fallimento di una super società di fatto di cui risulti far parte una società a responsabilità limitata già dichiarata fallita: applicabilità del disposto di cui all'art. 147, comma 5, L.F. e conseguenze che ne derivano.

Ultimi 10 provvedimenti Unijuris - Mar, 09/02/2021 - 10:02

Corte di Cassazione, Sez. I civ., 13 gennaio 2021, n. 366 -Pres. Magda Cristiano, Tel. Aldo Angelo Dolmetta.

Dichiarazione di fallimento di una società a responsabilità limitata – Riscontrata esistenza di una supersocietà di fatto di cui faceva parte – Applicabilità estensiva dell'art. 147, comma 5, L.F. -  Stato di insolvenza - Fallimento di quella e delle società che la componevano - Esistenza di soci illimitatamente responsabili -  Fallibilità per estensione anche di quelli.

Data di riferimento: 13/01/2021

Corte di Cassazione (639/2021) – Consecuzione tra procedure: non prededucibilità del credito del professionista sorto in funzione di un concordato che non si è aperto ed è sfociato nel fallimento. Decisione sulle spese di giustizia.

Ultimi 10 provvedimenti Unijuris - Mar, 09/02/2021 - 09:53

Corte di Cassazione, Sez. I civ., 15 gennaio 2021, n. 639  - Pres. Magda Cristiano, Rel. Andrea Fidanzia.

Consecuzione tra procedure – Concordato preventivo non aperto – Fallimento – Credito del professionista che abbia svolto attività di assistenza nella prima fase – Non prededucibiltà.

Questione giudiziale controversa - Contrasto giurisprudenziale – Compensazione delle spese processuali.

Data di riferimento: 15/01/2021

Tribunale di Udine – Insolvenza delle cooperative: questione di legittimità costituzionale.

Ultimi 10 provvedimenti Unijuris - Mar, 09/02/2021 - 09:19

Tribunale Udine, 22 gennaio 2021 - Pres. dott. Venier, rel. dott. Zuliani

Liquidazione coatta amministrativa – Società cooperative – Accertamento dello stato di insolvenza – Presupposti soggettivi (oggetto sociale, dimensioni dell’impresa) – Irrilevanza – Disparità di trattamento rispetto all’impresa non mutualistica – Questione di illegittimità costituzionale

 

Data di riferimento: 22/01/2021

Corte di Cassazione (25318/2020) – Proposta di concordato fallimentare che comporti l'imposizione al fallito di un sacrificio eccedente quanto necessario al soddisfacimento dei creditori: ipotesi di abuso del diritto.

Ultimi 10 provvedimenti Unijuris - Lun, 08/02/2021 - 11:02

Corte di Cassazione, Sez. I civ., 11 novembre 2020, n. 25318 – Pres. Magda Cristiano, Rel. Massimo Ferro.

Proposta di concordato fallimentare – Omologazione -   Rapporto tra attivo ceduto e passivo  - Divario particolarmente consistente – Ipotesi di abuso del diritto – Configurabilità possibile -  Ammontare dell'attivo concordatario – Stima – Presentazione della domanda –  Momento a cui deve farsi risalire.

Data di riferimento: 11/11/2020

Corte di Cassazione (26895/2020) – Concordato preventivo e compenso spettante al commissario giudiziale: necessaria quantificazione sulla base dell'ammontare delle attività e passività come indicate nel di lui inventario.

Ultimi 10 provvedimenti Unijuris - Lun, 08/02/2021 - 10:56

Corte di Cassazione, Sez. VI – Prima civile, 26 novembre 2020, n. 26985 – Pres. Rel. Massimo Ferro.

Concordato preventivo – Commissario giudiziale – Inventario - Redazione "per relationem" all'inventario allegato dall'imprenditore – Inammissibilità  - Riscontro necessario -   Tribunale - Liquidazione del compenso al commissario – Riferimento necessario all'inventario predisposto da quello stesso.

Data di riferimento: 26/11/2020

Corte di Cassazione (26567/2020) - Laddove nel corso dell'esecuzione di un concordato preventivo liquidatorio intervenga la morte del debitore la procedura prosegue nei confronti degli eredi.

Ultimi 10 provvedimenti Unijuris - Ven, 05/02/2021 - 10:32

Corte di Cassazione, Sez. I civ., 23 novembre 2020, n. 26567 – Pres. Francesco Antonio Genovese, Rel. Paola Vella.

Concordato preventivo liquidatorio – Omologazione - Morte del debitore nel corso dell’esecuzione – Applicabilità per analogia dell’art. 12 l.fall. - Prosecuzione della procedura nei confronti degli eredi.

Data di riferimento: 23/11/2020

Corte di Cassazione (27939/2020) - Esenzione da revocatoria fallimentare dei pagamenti effettuati “nei termini d'uso” da un'impresa poi ammessa alla procedura di amministrazione straordinaria: interpretazione di quell'espressione da privilegiarsi.

Ultimi 10 provvedimenti Unijuris - Gio, 04/02/2021 - 10:05

Corte di Cassazione, Sez. I civ., 07 dicembre 2020, n. 27939 – Pres. Magda Cristiano, Rel. Loredana Nazzicone.

Amministrazione straordinaria – Pagamenti eseguiti in periodo sospetto da un'impresa poi ammessa a quella procedura – Esenzione da revocatoria fallimentare se eseguiti nei “termini d'uso” - Effettuazione secondo la prassi  del settore economico in questione  - Ipotesi da farsi rientrare in tale eccezione – Esclusione.

Data di riferimento: 07/12/2020

Corte di Cassazione (26894/2020) – Concordato preventivo: regole cui attenersi per la determinazione del compenso spettante al commissario giudiziale nel caso di cessazione anticipata dall'incarico.

Ultimi 10 provvedimenti Unijuris - Gio, 04/02/2021 - 09:56

Corte di Cassazione, Sez. VI.- Prima civile, 26 novembre 2020, n. 26894 – Pres. Rel. Massimo Ferro.

Concordato preventivo – Commissario giudiziale – Chiusura anticipata delle operazioni – Compenso spettante – Applicazione dei criteri ex D.M. 570/1992 e 30/2012.

Concordato preventivo - Commissario giudiziale - Compenso – Decreto di liquidazione - Rimborso forfettario delle spese generali – Necessaria inclusione e specificazione.

Data di riferimento: 26/11/2020

Tribunale di Napoli Nord – – Azione revocatoria esperita dal curatore con riferimento agli atti di assegnazione patrimoniale scaturenti da una scissione societaria: competenza e rapporto con i rimedi previsti dal codice civile.

Ultimi 10 provvedimenti Unijuris - Mer, 03/02/2021 - 09:41

Tribunale di Napoli Nord, Sez. III civ., 16 novembre 2020 – Giudice Unico Arminio Salvatore Rabuano:

Fallimento – Azioni giudiziali che ne derivano – Azione revocatoria ordinaria-fallimentare –  Tribunale fallimentare - Competenza – Necessità che la giustificano.

Data di riferimento: 16/11/2020

Tribunale di Reggio Emilia – Concordato preventivo proposto da un correntista che in precedenza aveva stipulato un contratto di anticipazione bancaria: esito della domanda di restituzione delle somme successivamente incassate dalla banca.

Ultimi 10 provvedimenti Unijuris - Mar, 02/02/2021 - 09:34

Tribunale di Reggio Emilia, Sez. II civ.,20 gennaio 2021 (data della pronuncia) – Giudice Gianluigi Morlini.

Anticipazioni su ricevute bancarie regolate in conto corrente - Ammissione del correntista alla procedura di concordato preventivo - Incasso della banca successiva al deposito della domanda - Compensazione con altri crediti della banca verso il correntista - Patto di compensazione o di annotazione ed elisione nel conto di partite di segno opposto -Stipula in sede di contratto – Presupposto necessario.

Data di riferimento: 20/01/2021

Corte di Cassazione (25316/2020) – Inammissibilità del ricorso in cassazione ex art. 111 Cost. avverso il provvedimento del tribunale che in sede di reclamo conferma il decreto con cui il g. d. aveva respinto una domanda di concordato fallimentare.

Ultimi 10 provvedimenti Unijuris - Lun, 01/02/2021 - 09:39

Corte di Cassazione, Sez. I civ., 11 novembre 2020, n. 25316 – Pres. Magda Cristiano, Rel. Massimo Ferro.

Concordato fallimentare - Giudice delegato, in sostituzione del comitato dei creditori -  Mancato accoglimento della domanda-  Reclamo davanti al tribunale – Rigetto dello stesso - Ricorso straordinario per cassazione - Inammissibilità – Fondamento.

Data di riferimento: 11/11/2020

Corte di Cassazione (27902/2020) – Fallimento e istanza di insinuazione al passivo: inopponibilità al curatore della prova rappresentata dalla scritture contabili.

Ultimi 10 provvedimenti Unijuris - Lun, 01/02/2021 - 09:32

Corte di Cassazione, Sez. VI - Prima civile, 04 dicembre 2020, n. 27902 – Pres. Antonio Valitutti, Rel. Massimo Ferro.

Fallimento – Stato passivo – Domanda di insinuazione di credito - Efficacia probatoria delle scritture contabili regolarmente tenute - Curatore quale rappresentante della massa dei creditori – Terzietà rispetto all'imprenditore fallito - Inapplicabilità degli artt. 2709 e 2710 c. c. - Eccezione da considerarsi in senso lato -  Inerzia del curatore  - Inopponibilità  rilevabile  anche d'ufficio.

Data di riferimento: 04/12/2020

Corte di Cassazione (28193/2020) – Dichiarazione di fallimento di una società in liquidazione ed accertamento accidentale dell’esistenza di un debito.

Ultimi 10 provvedimenti Unijuris - Lun, 01/02/2021 - 09:28

Corte di Cassazione, Sez. I civ., 10 dicembre 2020, n. 28193 – Pres. Carlo De Chiara, Rel. Francesco Terrusi.

Dichiarazione di fallimento – Istanza di un creditore –  Giudice - Accertamento incidentale dell'esistenza del credito – Presupposto sufficiente per considerare l'istante legittimato.

Data di riferimento: 10/12/2020

Tribunale di Forlì – Sovraindebitamento: liquidazione del patrimonio societario e modifiche introdotte dalla L. 176/2020 in termini di effetti nei confronti dei soci illimitatamente responsabili conseguenti all'apertura di quella procedura.

Ultimi 10 provvedimenti Unijuris - Gio, 28/01/2021 - 10:25

Tribunale Ordinario di Forlì, Sez. Civile, 07 gennaio 2021 – Giudice Barbara Vacca.

Sovraindebitamento – Procedura di liquidazione del patrimonio societario – Soci illimitatamente responsabili – Estensione automatica degli effetti dell'apertura – Tribunale competente – Condizioni richieste per l'accesso.

Data di riferimento: 07/01/2021

Tribunale di Bergamo – Il luogo ove un'impresa abbia la sede effettiva rileva ai fini della sua dichiarazione di fallimento anche se la stessa vi abbia trasferito, nel corso dell'anno anteriore, la sede legale, altrove localizzata.

Ultimi 10 provvedimenti Unijuris - Gio, 28/01/2021 - 09:53

Tribunale di Bergamo, Sez. II civ., concorsuale e delle esecuzioni immobiliari, 16 dicembre 2020 - Pres. Laura De Simone, Rel. Bruno Conca, Giud. Elena Gelato. 

Fallimento - Competenza territoriale – Anno antecedente all'istanza ex art. 6 L.F. - Trasferimento della sede legale nel luogo di quella effettiva - Applicabilità dell'art. 9, secondo comma, legge fall. - Esclusione.

Data di riferimento: 16/12/2020

Tribunale di Lucca – Inammissibilità di una domanda di concordato con continuità indiretta che sia volta ad avvantaggiare, aggirando la previsione di cui all'art. 163 bis L.F., il soggetto che si sia già offerto di acquistare l'azienda del debitore.

Ultimi 10 provvedimenti Unijuris - Mer, 27/01/2021 - 10:23

Tribunale di Lucca, Sez. Fallimentare, 05 gennaio 2021 – Pres. Giulio Lino Maria Giuntoli, Rel. Carmine Capozzi, Giud. Giacomo Lucente.

Concordato preventivo con continuità indiretta - Domanda di accesso – Contratti aventi finalità di aggirare l’art.163 bis L.F. - Stipulazione già avvenuta – Impossibilità di disporre l'apertura di una “vera” gara tra offerenti – Inammissibilità della proposta - Eventuale dichiarazione di fallimento.

Data di riferimento: 05/01/2021

Pagine

Subscribe to Studio Legale Gabassi aggregatore - Giurisprudenza Fallimentare