Giurisprudenza Fallimentare

Corte di Cassazione (277/2019) – Revocatoria di rimesse in conto corrente: irrilevanza della distinzione tra rimessa solutoria e ripristinatoria, criterio del massimo scoperto e saldo infragiornaliero.

Ultimi 10 provvedimenti Unijuris - Ven, 08/02/2019 - 16:04

Corte di Cassazione, Sez. I civ., 09 Gennaio 2019, n. 277 – Pres. Carlo De Chiara, Rel. Massimo  Falabella.

Fallimento – Rimesse in conto corrente bancario  -  Revocabilità -   Periodo sospetto - Esposizione debitoria – Riduzione  consistente e durevole  - Criterio rilevante – Natura ripristinatoria o solutoria della rimessa – Criterio non più valido.

Data di riferimento: 09/01/2019

Corte di Cassazione (30542/2018) - Nuovo amministratore nominato dall'assemblea di una s.r.l. in sostituzione di quello precedente contestualmente revocato: legittimazione del primo a proporre istanza di fallimento.

Ultimi 10 provvedimenti Unijuris - Ven, 08/02/2019 - 11:28

Corte di Cassazione, Sez. I civ., 26 novembre 2018 n. 30542 – Pres. Antonio Didone, Rel.Aldo Angelo Dolmetta.

Società a responsabilità limitata - Revoca assembleare dell’amministratore - Contestuale nomina di un nuovo amministratore - Registro delle imprese – Iscrizione non ancora avvenuta -  Proposizione di istanza di fallimento – Legittimazione del vecchio amministratore – Ragioni.

Data di riferimento: 26/11/2018

Corte di Cassazione (30539/2018) – Coordinamento tra procedimenti: dichiarazione di fallimento quale conseguenza o dell'esito negativo di una proposta concordataria o del suo essere finalizzata solo a ritardare quella pronuncia.

Ultimi 10 provvedimenti Unijuris - Ven, 08/02/2019 - 10:56

Corte di Cassazione, Sez. I civ., 26 novembre 2018 n. 30539 – Pres. Antonio Didone, Rel. Eduardo Campese.

Proposta di concordato – Decreto di inammissibilità – Dichiarazione di fallimento – Pronuncia che può conseguirne – Necessità di ulteriori adempimenti procedurali – Esclusione –  Debitore -  Eventualità già nota - Rapporto processuale già instaurato.

Data di riferimento: 26/11/2018

Corte di Cassazione (29913/2018) - Fallimento: presupposti per il riconoscimento dello stato d'insolvenza da parte dei giudici del merito. Limiti della proponibilità del ricorso in Cassazione.

Ultimi 10 provvedimenti Unijuris - Ven, 08/02/2019 - 09:32

Corte di Cassazione, Sez. I civ., 20 novembre 2018 n. 29913 – Giudice Francesco Terrusi.

Fallimento – Stato di insolvenza – Verifica della sussistenza – Presupposti da cui evincerla – Circostanze non rilevanti – Decisione della Corte d'Appello – Ricorso in Cassazione – Limiti.

Data di riferimento: 20/11/2018

Tribunale di Prato – Concordato preventivo: ammissibilità dell’azione di accertamento di un credito anteriore anche per interessi di mora; esclusione del privilegio dell’impresa artigiana per crediti derivanti da un contratto d’appalto.

Ultimi 10 provvedimenti Unijuris - Lun, 04/02/2019 - 16:36

Tribunale Ordinario di Prato, Sez. Unica Civile, 25 gennaio 2019 – Giudice Giulia Simoni.

Concordato preventivo – Azione di accertamento del credito – Interessi di mora – Ammissibilità – Soddisfazione nei limiti della percentuale concordataria.

Concordato preventivo – Privilegio generale dell’impresa artigiana – Crediti derivanti da contratto d’appalto - Esclusione

Data di riferimento: 25/01/2019

Corte di Cassazione (21583/2018) - Non viola l'art. 1, prot. 1, della CEDU la giurisprudenza di legittimità che afferma non essere opponibile al fallimento il decreto ingiuntivo non anteriormente munito di esecutorietà.

Ultimi 10 provvedimenti Unijuris - Lun, 04/02/2019 - 12:21

Corte di Cassazione, Sez. VI civ. - 03 settembre 2018 n. 21583 – Pres. Francesco Antonio Genovese, Rel. Massima Falabella.

Fallimento – Stato passivo – Decreto non esecutivo – Insinuazione  - Riconoscimento della prelazione ipotecaria – Giurisprudenza di legittimità - Esclusione -  Art. 1, protocollo n. 1, della Convenzione europea per la salvaguardia dei diritti dell’uomo e delle libertà fondamentali (CEDU) – Disposizione non violata - Motivi.

Data di riferimento: 04/02/2019

Corte di Cassazione (16365/2018) - Fallimento: validità della notifica PEC dell'avviso di convocazione che sia effettuata all'indirizzo risultante dal registro delle imprese, seppure disponibile a vantaggio di altra società.

Ultimi 10 provvedimenti Unijuris - Lun, 04/02/2019 - 12:09

Corte di Cassazione, Sez. I civ., 21 giugno 2018 n. 16365 – Pres. Rosa Maria Di Virgilio, Rel. Eduardo Campese.

Procedura prefallimentare – Avviso di convocazione – Cancelleria - Notifica effettuata via PEC – Indirizzo risultante dal registro delle imprese – Validità – Indirizzo reso disponibile ad altra società – Irrilevanza.

Data di riferimento: 21/06/2018

Corte di Cassazione (22210/2018) - Inammissibilità che l'art. 2751 bis, n. 5, c.c. possa essere interpretato analogicamente riconoscendo il privilegio anche ai crediti non conseguenti alla prestazione di servizi e alla vendita di manufatti.

Ultimi 10 provvedimenti Unijuris - Ven, 01/02/2019 - 12:05

Corte di Cassazione, Sez. I civ., 12 settembre 2018 n. 22210 – Pres. Carlo De Chiara, Rel. Massimo Falabella.

Fallimento – Stato passivo – Società cooperativa di produzione e lavoro – Crediti non conseguenti alla "prestazione di servizi e alla vendita di manufatti" – Riconoscimento del privilegio ex art. 2751 bis, n. 5, c.c. - Esclusione – Interpretazione analogica – Inammissibilità.

Data di riferimento: 12/09/2018

Corte di Cassazione (25602/2018) - Proposta di concordato con riserva riunita ad una procedura prefallimentare: possibilità di una decisione contestuale e termini per la presentazione della proposta e del piano.

Ultimi 10 provvedimenti Unijuris - Ven, 01/02/2019 - 12:00

Corte di Cassazione, Sez. I civ., 12 ottobre 2018 n. 25602 – Pres. Rosa Maria Di Virgilio, Rel. Aldo Ceniccola.

Data di riferimento: 12/10/2018

Tribunale di Treviso – Sovraindebitamento: inammissibilità della richiesta di un trustee di accesso alla procedura di liquidazione dei beni ex art. 14 ter L. 3/2012 che venga presentata per conto di un trust affetto da nullità.

Ultimi 10 provvedimenti Unijuris - Gio, 31/01/2019 - 14:03

Tribunale di Treviso, Sez. Seconda Civile – Fallimentare, 03 gennaio 2019 – Giudice Petra Uliana.

Crisi da sovraindebitamento – Procedura di liquidazione dei beni – Domanda di accesso avanzata da un trustee – Giudice – Accertamento della nullità del trust – Causa illecita - Scopo di sottraare i beni a procedure concorsuali – Rigetto della richiesta - Difetto di legittimazione.

Data di riferimento: 03/01/2019

Tribunale di Prato – Fallimento in estensione: competenza a deciderlo e necessità di un accertamento rigoroso per poter addivenire a quella pronuncia.

Ultimi 10 provvedimenti Unijuris - Mer, 30/01/2019 - 16:58

Tribunale di Prato, Sez. Fallimentare, 01 agosto 2018 – Pres. Rel. Maria Novella Legnaioli, Giud. Raffaella Brogi e  Mariella Galano.

Fallimento – Supersocietà di fatto – Riscontro – Soggetto fallito – Socio illimitatamente responsabile – Dichiarazione di fallimento in estensione – Pronuncia  - Competenza - Medesimo tribunale .

Data di riferimento: 01/08/2018

Corte di Cassazione (33091/2018) - Sussistenza dei requisiti di non fallibilità: necessità che i bilanci che il debitore ha asserito costituirne prova, risultino essere quelli approvati e depositati nel registro delle imprese

Ultimi 10 provvedimenti Unijuris - Mer, 30/01/2019 - 10:48

Corte di Cassazione, Sez. VI – 1, 20 dicembre 2018 n. 33091 – Pres. Andrea Scaldaferri, Rel. Francesco Terrusi.

Fallimento – Debitore – Asserita  non fallibilità – Presupposti ex art. 1 L.F. evincibili dai bilanci dei tre ultimi esercizi – Approvazione e deposito nel registro delle imprese – Condizione necessaria – Non sussistenza – Conseguenza – Possibilità che il giudice non li consideri – Necessità di altra prova valida.

Data di riferimento: 20/12/2018

Tribunale di Vicenza – Fallimento e domande giudiziali del lavoratore nei confronti della società fallita: giudice competente alla decisione.

Ultimi 10 provvedimenti Unijuris - Mer, 30/01/2019 - 10:44

Tribunale di Vicenza, Settore lavoro, 10 gennaio 2019 – Giudice Gaetano Campo.

Procedure concorsuali – Fallimento in particolare – Lavoratore dipendente – Domande giudiziali – Decisione – Competenza – Giudice del lavoro o fallimentare - Discrimen – Distinzione basata sul tipo di domanda.

Data di riferimento: 10/01/2019

Tribunale di Verona – Possibilità per la persona fisica che possa contare solo sui suoi futuri stipendi di proporre domanda di liquidazione ex art. 14 ter L. 3/2012 per la composizione del suo stato di crisi da sovraindebitamento.

Ultimi 10 provvedimenti Unijuris - Mar, 29/01/2019 - 11:51

Tribunale di Verona, 21 dicembre 2018 – Pres. Monica Attanasio, Rel. Silvia Rizzuto, Giud. Pier Paolo Nanni.

Sovraindebitamento – Composizione della crisi – Debitore -  Domanda di liquidazione ex art. 14 ter L. 3/2012 – Possibilità di fare affidamento sul suo futuro stipendio – Assenza di beni – Accesso alla procedura - Ammissibilità – Analogia con l'istanza di fallimento  in proprio.

Data di riferimento: 21/12/2018

Tribunale di Prato – Fallimento: dovere per il conservatore dei registri immobiliari di ottemperare all'ordine del G.D. di cancellazione delle formalità pregiudizievoli gravanti sui beni di cui si sia disposta la vendita.

Ultimi 10 provvedimenti Unijuris - Mar, 29/01/2019 - 11:40

Tribunale di Prato, Sez. Unica Civile, 03 settembre 2018 – Pres. Rel. Maria Novella Legnaioli, Giud. Michele Sirgiovanni e Manuela Granata.

Fallimento – Vendita dei beni – Procedura competitiva – Aggiudicazione – Pagamento del prezzo – Giudice delegato – Trascrizioni o iscrizioni - Ordine di cancellazione  - Definitività - Conservatore dei registri immobiliare – Dovere di provvedervi immediatamente.

Data di riferimento: 03/09/2018

Corte di Cassazione (16404/2018) - Istanza di ammissione al passivo sulla base di scritture prive di data certa: inaccoglibilità. Ricusazione del G.D. chiamato a far parte del collegio in sede di opposizione: modalità di esercizio.

Ultimi 10 provvedimenti Unijuris - Lun, 28/01/2019 - 10:11

Corte di Cassazione, Sez. VI civ. - sottosez. 1, 21 giugno 2018 n. 16404 – Pres. Magda Cristiano,  Rel. Massimo Falabella.

Fallimento – Stato passivo – Istanza di insiuazione – Prova del credito – Scritture private - Mancanza di data certa – Fatto impeditivo dell'accoglimento – Eccezione rilevabile d'ufficio.

Data di riferimento: 21/06/2018

Corte di Cassazione (7379/2018) - Presupposti oggettivi e soggettivi della sussistenza degli "altri atti in frode" che giustificano, ai sensi dell'art. 173 L.F., la revoca dell'ammissione del debitore al concordato preventivo.

Ultimi 10 provvedimenti Unijuris - Lun, 28/01/2019 - 09:57

Corte di Cassazione, Sez. I civ., 23 marzo 2018 n. 7379 – Pres. Anna maria  Ambrosio, Rel. Eduardo Campese.

Concordato preventivo – Ammissione – Revoca – Fatti accertati dal C.G. - Ipotesi specifiche e generiche – Atti in frode – Presupposti oggettivi e soggettivi – Potenzialità decettiva e dolo del debitore.

Data di riferimento: 23/03/2018

Tribunale di Prato – Concordato preventivo con continuità: presupposti che ne determinano la risoluzione e non condivisibilità delle eccezioni della debitrice volte ad escludere la gravità del di lei inadempimento.

Ultimi 10 provvedimenti Unijuris - Lun, 28/01/2019 - 09:47

Tribunale di Prato , Uff. Fall. e proc. concorsuali, 12 novembre 2018 – Pres. Francesco Gratteri, Rel. Maria Novella Legnaioli, Giud. Raffaella Brogi.

Concordato con continuità – Omologazione -  Mancato adempimento – Creditore chirografario -  Totale insoddisfazione – Azione di risoluzione – Proposizione in prossimità del termine di decadenza - Eccezioni della resistente – Non condivisibilità – Ragioni.

Data di riferimento: 12/11/2018

Corte di Cassazione (24383/2018) - Valore probatorio da assegnare, in sede di stato passivo, ad una ricognizione di debito fatta dalla società poi fallita: decisione da assumersi in pubblica udienza innanzi alla Sezione della Suprema Corte competente.

Ultimi 10 provvedimenti Unijuris - Mer, 23/01/2019 - 15:48

Corte di Cassazione, Sez. VI civ. - Sottosez. 1, 04 ottobre 2018 n. 24383 – Pres. Pietro Campanile, Rel. Aldo Angelo Dolmetta.

Fallimento - Stato passivo- Insinuazione di un credito – Prova basata su scrittura privata – Contenuto – Ricognizione di debito da parte del fallito – Inversione dell'onere della prova -  Opponibilità alla curatela – Suprema Corte - Decisioni contrastanti – Definizione presso la c.d. "Sezione filtro" – Esclusione - Questione da risolversi nel corso di una pubblica udienza.

Data di riferimento: 04/10/2018

Pagine

Subscribe to Studio Legale Gabassi aggregatore - Giurisprudenza Fallimentare